lunedì 1 aprile 2013

Valle d'Aosta: gli gnocchi alla bava

Dopo questa settimana dedicata ai piatti pasquali delle varie regioni, ricominciamo con le ricette regionali che possiamo trovare sulle tavole per tutto l'anno.
Riprendiamo con una serie di primi piatti e ripartiamo come al solito dalla piccolina del Nord Italia, la Valle d'Aosta.
Ho scelto un piatto dal nome non proprio molto allettante, gli gnocchi alla bava.
A dispetto del nome si tratta di una ricetta molto gustosa; il nome deriva dal fatto che la fontina, ingrediente principale del condimento, è fuso e quindi quando si mangiano gli gnocchi si formano dei filamenti di formaggio filante.
La Fontina DOP è un prodotto tipico della Valle d'Aosta ed è alla base di molte ricette della tradizione regionale (dalla mitica fonduta alla polenta pasticciata, a tanti primi di pasta e risotti).
Gli gnocchi usati per questo piatto non sono i classici a base di patate, ma sono costituiti da un misto di farina 00 e farina di grano saraceno; per questo motivo sono più compatti ed hanno una colorazione più scura.
Vediamo come preparare questa ricetta, compresa la lavorazione degli gnocchi (ma nessuno vi vieta di comprarli..se li trovate!).

Gnocchi alla bava

Ingredienti per gli gnocchi:
  • 300 gr di farina 00
  • 300 gr di farina di grano saraceno
  • 300 ml circa di acqua
  • sale q.b.
Ingredienti per il condimento:
  • 250 di Fontina DOP
  • 300 ml di panna
  • 30 gr di burro
  • parmigiano q.b.
  • sale q.b.
  • pepe bianco q.b.
Disponete i due tipi di farina e miscelateli su una spianatoia; formate una conchetta al centro della farina e versatevi un po' alla volta l'acqua, in cui avrete aggiunto precedentemente un pizzico di sale.
Amalgamate bene gli ingredienti, fino ad ottenere un impasto liscio e compatto; lasciate riposare l'impasto in un luogo fresco per un'oretta, avvolto nella pellicola trasparente.
Si possono preparare anche gli gnocchi classici con patate e farina 00 o le classiche con l'aggiunta di farina di grano saraceno.
Riprendete l'impasto e ricavate dei cordoncini non troppo fini; tagliateli a tocchetti regolari.
Incavate gli gnocchi premendoli contro l'apposita tavoletta rigata o su una forchetta.
Mettete una pila d'acqua sul fuoco, quando bolle versate gli gnocchi; quando risaliranno a galla saranno pronti e potrete scolarli.
Nel frattempo tagliate a dadini la fontina (alcune ricette prevedono un misto di fontina e toma).
Scaldate il burro in un tegame e aggiungeteci i dadini di fontina; allungate la salsa con la panna e mescolate bene (per un'alternativa più leggera potete usare il latte al posto della panna, con l'aggiunta di un po' di maizena per addensare).
Quando la salsa sarà omogenea, spolverate di pepe e aggiustate di sale.
Versate gli gnocchi scolati nel tegame con la salsa e mantecateli, mescolando bene con un cucchiaio di legno.
Servite gli gnocchi alla bava caldi e filanti, con una bella spolverata di parmigiano grattugiato.