domenica 28 aprile 2013

Abruzzo: i bocconotti di Castel Frentano

I bocconotti sono dei dolcetti di pasta frolla ripiena, diffusi in molte regioni italiane, specialmente l'Abruzzo, il Molise, la Basilicata, la Puglia e la Calabria.
Ognuna si contende la paternità della ricetta, ma secondo una leggenda popolare questo dolce sarebbe nato tra la fine del Settecento e l'inizio dell'Ottocento in Abruzzo, in concomitanza con l'inizio dell'importazione del cacao e del caffè dall'America.
Secondo la leggenda la ricetta sarebbe stata ideata da una domestica abruzzese, in onore del suo padrone che era ghiotto proprio di questi due nuovi prodotti.
Il nome bocconotto fu dato a questi dolcetti perché, grazie alla loro dimensione ridotta, potevano essere mangiati in un solo boccone (oggi le dimensioni dei bocconotti sono aumentate rispetto al passato, ma restano comunque dei graziosi dolcetti).
Comunque al di là dell'origine geografica dei bocconotti, oggi ogni regione e a volte anche delle singole località (e c'è da dire che anche da famiglia a famiglia si vantano ricette diverse e originali) hanno creato e codificato i loro originalissimi bocconotti, con la stessa base di pasta frolla, ma con una moltitudine di ripieni diversi.
Ne esiste sia la versione dolce, che è la più famosa e va per la maggiore, e prevede ripieni a base di cioccolato, mandorle, marmellate e crema pasticcera, che la versione salata con pasta sfoglia e ripieni vari.
Ogni regione sfoggia le sue ricette e alcune sono anche riconosciute e registrate come prodotti PAT (Prodotti Agroalimentari Tradizionali Italiani).
Famosi sono i bocconotti di Castel Frentano, la variante abruzzese più famosa, il buccunottu gallipolino e quello di Bitonto, entrambi pugliesi, il bucchinotto di Mormanno e quello di Amantea, tipici della Calabria.
Vediamo come preparare la versione abruzzese dei bocconotti, i cosiddetti "castellini" di Castel Frentano.

Bocconotti di Castel Frentano

Ingredienti per la pasta frolla:
  • 400 gr di farina 00
  • 150 gr di zucchero
  • 2 tuorli + 1 uovo intero
  • 150 gr di burro
  • buccia di 1/2 limone grattugiata
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
Ingredienti per il ripieno:
  • 400 ml di acqua
  • 120 gr di zucchero
  • 250 gr di cioccolato fondente
  • 200 gr di mandorle tritate
  • 2 tuorli
  • 1 cucchiaino di cannella
Preparate la pasta frolla, sbattendo i tuorli e l'uovo intero con lo zucchero e aggiungendo poi il burro ammorbidito a pezzetti e la buccia grattugiata di 1/2 limone; lavorate ancora un po' per amalgamare il burro e poi cominciate ad aggiungere la farina, lavorando dapprima con una forchetta e poi con le mani (la quantità di farina necessaria dipende anche dalla grandezza delle uova, quindi regolatevi anche controllando la consistenza della vostra pasta).
Infine aggiungete il lievito per dolci e lavorate abbastanza velocemente il composto, fino ad ottenere un impasto liscio e sodo; ricopritelo con la pellicola trasparente e fatelo riposare in frigo per una mezz'oretta.
Riprendete la pasta e stendetela ad uno spessore di 4-5 mm; ricavatene dei dischi non troppo grandi (a seconda della grandezza degli stampini che userete).
Imburrate, infarinate e foderate gli stampini con i dischetti di pasta frolla, facendo aderire bene la pasta.
Per il ripieno, mettete su fuoco moderato un pentolino con l'acqua e lo zucchero; quando quest'ultimo si sarà sciolto, aggiungete il cioccolato a pezzi e fatelo sciogliere, mescolando di continuo.
Nel frattempo tritate non troppo finemente le mandorle, che andrete ad aggiungere insieme ai tuorli e alla cannella; lasciate sul fuoco per qualche altro minuto, mescolando ancora.
Lasciate raffreddare il composto, così che la crema si addensi ancor di più.
Versate il ripieno negli stampini foderati e ricoprite il tutto con dei dischetti di pasta frolla.
Mettete in forno preriscaldato a 180° per circa 15 minuti; i bocconotti non dovranno colorarsi troppo e la pasta dovrà essere abbastanza morbida.
Lasciateli raffreddare, sformateli e poi cospargeteli con abbondante zucchero a velo.