martedì 17 dicembre 2013

Natale in pentola: il Friuli Venezia Giulia


Cosa si prepara per Natale in Friuli Venezia Giulia?
Sulle tavole natalizie non possono mancare la brovada e muset, una zuppa a base di rapa e cotechino, e la trippa con sugo e formaggio, accompagnata dalla polenta, seguite dal cappone allo spiedo.
Tra i dolci tipici ci sono la gubana, la putizza di Natale (entrambe ripiene di un impasto a base di varia frutta secca, uvetta, miele, cacao e liquori) il presnitz e le fritole istriane.

Frittole Istriane 

Ingredienti:
  • 400 gr di farina
  • 40 gr di lievito di birra
  • 3 uova
  • 50 gr di zucchero
  • 50 gr di uva passa
  • 50 gr di pinoli
  • 100 ml di latte
  • 200 ml di vino bianco
  • 1 bicchierino di grappa
  • scorza grattugiata di 1/2 limone
  • cannella q.b.
  • sale q.b.
  • olio di semi q.b.
Sciogliere il lievito di birra nel latte tiepido, insieme ad un cucchiaino di zucchero; lasciar attivare per una decina di minuti.
Nel frattempo sbattere le uova con lo zucchero e un pizzico di sale, fino ad ottenere un composto spumoso; aggiungere a poco a poco il latte in cui si è disciolto il lievito, il vino bianco, il bicchierino di grappa (si può sostituire con un bicchierino di rum, anche se non è proprio un prodotto locale!), la scorza grattugiata di 1/2 limone e un velo di cannella.
Amalgamare bene gli ingredienti, cercando di non smontare troppo la pastella, e poi aggiungere un po' alla volta la farina setacciata, continuando a miscelare fino a che tutti gli ingredienti saranno ben assorbiti ed omogenei.
Coprire con un panno e lasciar riposare per un quarto d'ora; nel mentre far rinvenire l'uva passa in un po' di acqua fredda, con l'aggiunta di un po' di grappa o rum.
Alla fine del riposo, aggiungere alla pastella l'uva passa e i pinoli, miscelare bene e lasciar riposare ancora un quarto d'ora.
Scaldare abbondante olio di semi in una padella dai bordi alti; quando l'olio avrà raggiunto la temperatura, oliare un cucchiaio e prelevare con questo delle porzioni di pastella, che andranno fatte scivolare nell'olio bollente. 
Far dorare le fritole uniformemente e, quando saranno gonfie e colorite, scolarle bene dall'olio in eccesso e farle asciugare su carta assorbente.
Cospargere di zucchero a velo e servire calde o leggermente intiepidite!